I Trigotti

Necessaria precisazione: e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

Mese: dicembre 2019 (Pagina 1 di 2)

ORO O LATTA (RESPINTI, EVOLUZIONISMO)

ORO O LATTA: QUESTO È IL PROBLEMA

Abbiamo deciso di premiare con opportuni segni del nostro apprezzamento le opere letterarie e cinematografiche che hanno attratto il nostro interesse. Questa rubrica viene aggiornata quando ci pare e il nostro giudizio è inappellabile.

I TRIGOTTI

And the winner is …….

Ecco il vincitore della prossima Aquila d’oro:

MARCO RESPINTI, Evoluzionismo: dubbi e obiezioni, Milano, I quaderni del Timone, 2019

Segue una recensione di Emilio Biagini

Questo sintetico libretto sintetizza la storia dell’evoluzionismo ed espone i molti dubbi che questa teoria, o meglio ideologia, suscita. Questa vecchia concezione del mondo vivente era all’inizio solamente una forma di lamarckismo leggermente modificata, basata sull’idea che l’ambiente modificasse gli organismi e che le modifiche si tramettessero ai discendenti, in modo da dare luogo alla nascita di nuove specie.

Leggi tutto

Dialoghetti in pillole 29

“Dimmi, Fulgenzio, perché, una volta crollata l’Urss, i portatori di libertà americani, invece di mettersi tranquilli, si accaniscono tanto contro la Russia?” “E perché credi che abbiano massacrato gli indiani, Terenzio?”

Leggi tutto

Dialoghetti in pillole 28

“Dimmi, Fulgenzio, perché il regime è così indulgente coi criminali, e li assolve, mentre condanna chi si difende?” “È una questione di affinità elettive, Terenzio.”

Leggi tutto

ORO O LATTA (AESCHLIMAN, RESTORATION OF MAN)

ORO O LATTA: QUESTO È IL PROBLEMA

Abbiamo deciso di premiare con opportuni segni del nostro apprezzamento le opere letterarie e cinematografiche che hanno attratto il nostro interesse. Questa rubrica viene aggiornata quando ci pare e il nostro giudizio è inappellabile.

I TRIGOTTI

And the winner is …….

Ecco il vincitore della prossima Aquila d’oro:

MICHAEL D. AESCHLIMAN, The restoration of Man: C.S. Lewis and the continuing case against scientism, Seattle, Discovery Institute Press, 2019

Leggi tutto

Dialoghetti in pillole 28

“Dimmi, Fulgenzio, chi scrive la storia?” “I leccaculo di quelli che hanno fatto più danni, Terenzio.”

Leggi tutto

IL MONDO USURPATO: BREVE STORIA DEGLI INGLESI – 5a puntata

Emilio Biagini

IL MONDO USURPATO:

BREVE STORIA DEGLI INGLESI

 (5a puntata)

11

IL COLLASSO DELL’IMPERO

La prima guerra mondiale fu un immenso successo per la massoneria. L’Europa ne uscì scristianizzata e republicanizzata. L’Impero asburgico fu disintegrato lasciando nel bel mezzo del continente un vuoto di potere nel quale poterono fare i loro comodi prima i nazisti e poi i comunisti. Lo sforzo bellico alleato era stato finanziato dai banchieri usurai mondiali di Wall Street e i prestiti dovettero essere restituiti con gli interessi. Per pagare, Gran Bretagna e Francia saccheggiarono letteralmente la Germania sconfitta, imponendo riparazioni mostruose e appropriandosi dei preziosi brevetti tecnici tedeschi. Amputata di larghe fette di territorio, distrutta nell’economia e nel morale, la Germania finì per affidarsi a Hitler. Divenute d’improvviso accomodanti e remissive, le potenze massoniche Gran Bretagna e Francia concessero al pericolosissimo dittatore (e quanto fosse pericoloso non ci voleva molto a capirlo fin da principio) tutto quello che avevano negato alla repubblica di Weimar, la quale non chiedeva che di essere trattata umanamente e non come paria. Così il ventennio fra le due guerre non fu che la preparazione alla seconda guerra mondiale, di gran lunga peggiore della prima.

Leggi tutto

IL MONDO USURPATO: BREVE STORIA DEGLI INGLESI – 4a puntata

Emilio Biagini

IL MONDO USURPATO:

BREVE STORIA DEGLI INGLESI

 (4a puntata)

9

LA POLITICA DELLA PAURA

La politica interna dell’Inghilterra durante il periodo imperiale fu improntata al terrore malthusiano, all’idea cioè che la crescita della popolazione potesse insidiare i caldi nidi dei ricchi e potenti. Il già citato Malthus, un chierico anglicano impregnato di protestantesimo secolarizzato, concepiva l’uomo come un essere meramente materiale. La sua teoria non nacque da un desiderio di conoscenza, ma come risposta a due precise esigenze: (1) nell’immediato per l’autodifesa dei ceti privilegiati in un momento in cui si sentivano gravemente minacciati dal dilagare delle rivoluzioni, e (2) a lungo termine come ideologia della stabilità destinata a fornire una base “scientifica” all’imperialismo degli stessi ristretti e famelici ceti dominanti inglesi.

Leggi tutto

IL MONDO USURPATO: BREVE STORIA DEGLI INGLESI – 3a puntata

Emilio Biagini

IL MONDO USURPATO:

BREVE STORIA DEGLI INGLESI

(3a puntata)

7

SEMPRE AVANTI SENZA REQUIE

Mentre gli albionici venivano accumulando questa zavorra di malascienza fatta di tesi di comodo miranti alla conquista e al saccheggio, andava avanti senza requie la sistematica spinta ad usurpare territori e sfruttarne le risorse, massacrando, scacciando o sottomettendo chi ci stava prima.

Le Americhe scoperte da Cristoforo Colombo, e le cui coste atlantiche furono esplorate in gran parte da italiani, erano state assegnate da Papa Alessandro VI alle due monarchie cattoliche di maggior potenza navale in Atlantico, Spagna e Portogallo. La divisione era stata sancita dal trattato di Tordesillas del 1494. I conquistatori cattolici incontrarono culture pagane idolatriche, dedite a pratiche orrende di evidente ispirazione demoniaca, come sacrifici umani per “dar da bere” al sole (oggi esaltate dai politicamente corretti laicisti o sedicenti cristiani adult(er)i e idolatri).

Leggi tutto

IL MONDO USURPATO: BREVE STORIA DEGLI INGLESI – 2a puntata

Emilio Biagini

IL MONDO USURPATO:

BREVE STORIA DEGLI INGLESI

 (2a puntata)

4

LA “DEMOCRAZIA”

Il Decreto dei Diritti (Bill of Rights) firmato da Guglielmo e Maria nel 1688, appena giunti dall’Olanda, avrebbe stabilito in modo definitivo la democrazia in Inghilterra, o almeno così afferma la volgata politicamente corretta. Del resto, quando si giunse, dopo la seconda guerra mondiale, al suffragio universale esteso anche alle donne, e quindi in apparenza alla totale democrazia, non si ottenne che di dare una vernice esteriore a decisioni prese altrove. Il potere in realtà era, e resta tuttora, in mani potenti e nascoste.

Leggi tutto

Il MONDO USURPATO: BREVE STORIA DEGLI INGLESI – 1a puntata

Emilio Biagini

IL MONDO USURPATO:

BREVE STORIA DEGLI INGLESI

(1a puntata)

1

UNA PATRIA NATA DALL’USURPAZIONE DELLA PATRIA ALTRUI

Cominciarono con un’usurpazione, usurparono mezzo mondo, stanno finendo vittime di un’immensa usurpazione. Tutte le nazioni europee si trovano, all’incirca, sul territorio ove nacquero. Gli inglesi no. Il territorio dell’Inghilterra è il risultato di un’usurpazione ai danni dei celti romanizzati. L’occupazione romana ebbe termine agli inizi del sec. V, ed iniziò allora il calvario dei celti, cacciati dalla loro terra che rimase in mano ai teutoni invasori, provenienti dalla Germania settentrionale e dalla Danimarca: Juti, Angli, Sassoni. Sul territorio conquistato i barbari fondarono piccoli regni tribali in perenne lotta fra loro, ai quali la Chiesa inviò missionari. A prezzo di gravi sacrifici, questi eroi della Fede riuscirono in qualche modo ad evangelizzare le popolazioni.

Leggi tutto

(Pagina 1 di 2)

© I TRIGOTTI & Tutti i diritti riservati & C.F. BGNMLE41D04D969T & Privacy Policy & Informativa Cookies & Credits dpsonline*

sem, quis, dapibus libero Sed dolor. suscipit elementum mattis mi, luctus