I Trigotti

Necessaria precisazione: e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

Mese: marzo 2013

PARLIAMO UN PO’ DI… SCIENTISMO

PARLIAMO UN PO’ DI…

SCIENTISMO

 

Il grande filosofo Karl Popper (autore di The logic of scientific discovery, London, Oxford University Press, 1968), emigrato in Gran Bretagna, per sottrarsi alla dittatura nazista, e divenuto professore all’università di Oxford, era il maggior specialista di epistemologia (filosofia della scienza) vissuto nel Novecento. A lui dobbiamo la demolizione più efficace e incontrovertibile dello scientismo, la cui proposizione basilare stessa è miseramente contraddittoria: infatti non è possibile dimostrare scientificamente che la scienza sia l’unica fonte di conoscenza, per cui tale proposizione non è scientifica.

Leggi tutto

PARLIAMO UN PO’ DI… CONSERVAZIONE DELLA MASSA

 

I centri di potere massonico, economico e culturale, le sontuose logge inglesi e americane, Wall Street e la Royal Society sono per la Fede una minaccia assai più grave di quanto il Cremlino sia mai stato. Molti prelati e chierici cattolici sono stati ottimi allievi e propagandisti del Cremlino, moltissimi altri del laicismo massonico.

Nascostamente già prima del Concilio Vaticano II e in modo sempre più svergognato nel postconcilio, si è assistito alla svalutazione dei miracoli, all’eretico disconoscimento dell’onnipotenza divina. Oscurati i miracoli, non resterebbe che un insegnamento privo di autorità soprannaturale, che imporrebbe sacrifici senza alcuna contropartita, sofferenze inutili sulla terra senza speranza di premio. Oggi gran parte dell’insegnamento nei seminari, grazie alla frenesia di andar d’accordo col mondo a tutti i costi, tende a mettere in sordina i miracoli, attaccandosi agli specchi pur di escogitare una qualche “spiegazione” naturale.

Leggi tutto

PADRE CANDIDO RACCONTA: SANREMO 1954

 

PADRE CANDIDO RACCONTA…

SANREMO, 1954

 

Nel convento dei Cappuccini di Genova, quattro giovani erano in attesa di pronunciare la professione solenne per entrare nell’Ordine.

Il Padre Provinciale scrisse una lettera a Padre Pio da Pietrelcina annunciando la solenne cerimonia e implorando la preghiera del Santo Confratello per quei quattro giovani. La lettera venne firmata dai quattro ragazzi e spedita a San Giovanni Rotondo.

Come è consuetudine in questi casi, dopo qualche giorno arrivò la risposta che assicurava le preghiere del Santo Frate, ma…

Leggi tutto

PADRE CANDIDO RACCONTA: AVIGNONE 1964

 

PADRE CANDIDO RACCONTA…

AVIGNONE, 1964

 

In rue Paul Saïn, un giovane frate osservava preoccupato la grossa crepa che attraversava la facciata della chiesa di Nôtre Dame de la Conversion, sede della missione che assiste gli immigrati italiani in Francia.

Due distinti signori lo avvicinarono e incuriositi gli domandarono:

“Cosa osserva con tanta attenzione?”

“Guardo quella crepa sulla facciata della Chiesa”, rispose il frate.

Uno dei due domandò:

“Ma lei chi è, e cosa fa qui?”

Leggi tutto

IL VERO MOTIVO DELLA RIVELAZIONE PRIVATA A MARIA VALTORTA

IL VERO MOTIVO DELLA RIVELAZIONE PRIVATA A MARIA VALTORTA

Nel 1947, in una pagina (riportata nella corrispondenza tra Maria Valtorta e Mons. Carinci), e destinata al Santo Padre, il quale probabilmente non l’ebbe mai, Cristo esortava il Papa ad usare l'”Evangelo come mi è stato rivelato” per controbattere le ideologie atee dilaganti: l’Opera, “resa completa e gradevole, era pensata in modo da raggiungere quelle anime che non avrebbero in alcun altro modo letto i Vangeli”. In altre parole, si trattava di un prezioso strumento per avvicinare alla Verità evangelica coloro che ne sarebbero altrimenti rimasti per sempre lontani.

Leggi tutto

MONTALLEGRO E ALTRI RACCONTI

Montallegro-copertina

Il primo di questi racconti, che dà il titolo alla serie, racconta una storia d’amore: quella fra la Santissima Vergine Maria e la città di Rapallo.

Anche gli altri racconti, in gran parte ambientati in Liguria (Genova e Savona, oltre che, occasionalmente, a Milano, in Germania e in Inghilterra), sono svergognatamente cattolici e offensivi per il sacro laicismo e per la rampante tirannia relativista.

Leggi tutto

LA PIOGGIA DI FUOCO

img094_copia.jpg

 

L’avvento dell’anticristo e la fine del mondo: che temi allegri. Roba dell’altro mondo, proprio. Roba da fare scongiuri o da sbellicarsi dal ridere? La sindrome millenaristica, che di quando in quando attanaglia molta gente, è giustamente motivo di ilarità, specie quando deriva da fisime neopagane, come i calcoli basati sui calendari Maya, le elucubrazioni New Age ed altre ciarlatanerie. Ma spaventare la gente rende, ed ecco perché tanti ne scrivono.

Bisogna allora dire due cose. Primo: non ci sono dubbi, succederà; tutte le religioni monoteistiche dicono chiaramente che il mondo è destinato a finire; lo stesso, con linguaggio diverso, dice la scienza. Secondo: non sappiamo quando avverrà, ma non è affatto imminente; non vedranno niente di simile né i nostri bisnipoti né i bisnipoti dei nostri bisnipoti, e via di generazione in generazione. Perciò riponete i cornetti e i ferri di cavallo e godetevi questo racconto.

Leggi tutto

© I TRIGOTTI & Tutti i diritti riservati & C.F. BGNMLE41D04D969T & Privacy Policy & Informativa Cookies & Credits dpsonline*

ut eget mattis mi, Aenean quis Sed mattis elit. id commodo ultricies