I Trigotti

Necessaria precisazione: e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

Mese: giugno 2017 (Pagina 1 di 3)

ORO O LATTA? (GUY METTAN, RUSSOFOBIA)

 

ORO O LATTA: QUESTO È IL PROBLEMA

 

Abbiamo deciso di premiare con opportuni segni del nostro apprezzamento le opere letterarie e cinematografiche che hanno attratto il nostro interesse. Questa rubrica viene aggiornata quando ci pare e il nostro giudizio è inappellabile.

 

I TRIGOTTI

 

-Figura_aquila

 

Abbiamo il piacere di conferire l’aquila d’oro a questo interessante saggio, del quale condividiamo in pieno la tesi, sebbene in alcuni punti alquanto criticabile, a causa del suo laicismo e delle sue nostalgie illuministiche. Esso è comunque utile nello smascherare le vergognose calunnie e persecuzioni che colpiscono la Russia:

Leggi tutto

PRESTIGIOSA ONORIFICENZA A DON GUIDO BORTOLUZZI E AI SUOI CORIFEI

Dopo attenta valutazione, la commissione composta 1) dal mio barbiere, 2) dall’aiuto barbiere esperto in psicopatologia, e 3) dallo yeti, ha unanimemente ritenuto degno della Medaglia Gramaglia

Don Guido Bortoluzzi e i suoi corifei

con la seguente motivazione:

Freneticamente sostenuto da alcune pie anime che non avevano niente di meglio da fare, il Bortoluzzi produceva un’interpretazione della Genesi basata su otto presunte “visioni”: una “Donna purissima” sarebbe stata la fantomatica “madre dei figli di Dio”, mentre un “ancestro” subumano, una specie di scimmia dalle braccia lunghissime, di nome “Eva”, sarebbe la “madre dei figli degli uomini”.

Leggi tutto

PRESTIGIOSA ONORIFICIENZA A MONSIGNOR BRUNERO GHERARDINI

 Medaglia Gramaglia

Dopo attenta valutazione, la commissione composta 1) dal mio barbiere, 2) dall’aiuto barbiere esperto in psicopatologia, e 3) dallo yeti, ha unanimemente ritenuto degno della Medaglia Gramaglia

 Monsignor Brunero Gherardini

 con la seguente motivazione:

 Richiesto di un suo illuminato parere su Maria Valtorta, non esitava a chiamare a raccolta le confuse rimembranze per uscirsene con questa mirabile esternazione [nella quale la commissione si è limitata ad inserire alcuni inevitabili commenti]:

Leggi tutto

PRESTIGIOSA ONORIFICIENZA A PADRE SERAFINO LANZETTA

Medaglia Gramaglia

Dopo attenta valutazione, la commissione composta 1) dal mio barbiere, 2) dall’aiuto barbiere esperto in psicopatologia, e 3) dallo yeti, ha unanimemente ritenuto degno della Medaglia Gramaglia

Padre Serafino Lanzetta

con la seguente motivazione:

Non si sa se richiesto di un parere su Maria Valtorta, o forse di sua iniziativa, ha distillato un riassunto di alcune delle opinioni e flatus vocis di precedenti gerarchi ecclesiastici che non spiegavano nulla e che non si erano affatto informati sulla grande veggente.

Leggi tutto

PRESTIGIOSA ONORIFICENZA A “RISCOSSA CRISTIANA”

Medaglia Gramaglia 

Dopo attenta valutazione, la commissione composta 1) dal mio barbiere, 2) dall’aiuto barbiere esperto in psicopatologia, e 3) dallo yeti, ha unanimemente ritenuta degna della Medaglia Gramaglia

La redazione di “Riscossa cristiana”

con la seguente motivazione:

Nel corso di violenta battaglia tra la nave di Pietro (insidiata pure dai Giuda sabotatori interni) da una parte, e le corazzate “Satanasso”, “Belzebù”, “Legione”, “Compasso e Grembiulino” (armate di artiglierie pesanti e lanciamissili) dall’altra, si interponeva eroicamente la combattiva barchetta a remi “Riscossa cristiana” guidata dall’intrepido Paolo Deotto e armata fino ai denti come qui sotto si può ammirare:

Leggi tutto

LA GRAMAGLIADE-45-CONCLUSIONE

LA GRAMAGLIADE

ovvero

EPOPEA DI UNO SPIRITISTA NEMICO DI MARIA VALTORTA

 

CONCLUSIONE

TEOLOGIA IN GRAMAGLIE

 

Riassumendo, la posizione di Don Pier Angelo Gramaglia su alcuni aspetti abbastanza significativi del Cattolicesimo è la seguente:

1) È scientificamente legittima una ermeneutica che neghi la divinità di Gesù Cristo; 2) La Santa Sindone: un falso che non ha nulla a che fare con Gesù Cristo; 3) Medjugorje: un equivoco, con forte sospetto di fenomeni medianici; 4) Padre Pio: un impostore che si procurava da sé le stigmate; 5) Maria Valtorta: una pericolosa demente, paranoica, schizofrenica; 6) Giuda Iscariota: un apostolo sadicamente calunniato dalla Valtorta; 7) L’Ascensione del Risorto nelle visioni valtortiane: un esercizio da trapezista; 8) La Madonna trasfigurata all’Assunzione descritta dalla Valtorta: un lampadario vivente; 9) La devozione a Maria: una malattia; 10) Il culto mariano promosso da Pio XII e sostenuto dalla Valtorta: “madonnismo” retrogrado; 11) L’esortazione a dire il Rosario: “madonnismo” di cattivo gusto; 12) Dio in atto di creare le anime, sempre nelle visioni valtortiane: il “Grande Mortaretto Centrale”.

Leggi tutto

LA GRAMAGLIADE-44-ALTRE RIVELATRICI IMPRESE DELL’ILLUMINATO TUTTOLOGO

LA GRAMAGLIADE

ovvero

EPOPEA DI UNO SPIRITISTA NEMICO DI MARIA VALTORTA

 

CAPITOLO SETTIMO

ALTRE RIVELATRICI IMPRESE

DELL’ILLUMINATO TUTTOLOGO

Quarta puntata

 

Che sia l’invidia a muovere il PAG? Non si riesce ad immaginare altra spiegazione per l’inqualificabile attacco a Vittorio Messori (Vittorio Messori: il cristologo narcisista), il validissimo e dotto apologeta che ha insegnato ad un’intera generazione a comprendere l’origine e il significato della Scrittura e della Tradizione. Perché mai “cristologo”, poi? Vorrà dire qualcosa al di fuori del cerebro gramagliesco? In questo scritto diffamatorio il PAG si scaglia con espressioni di inaudita volgarità e violenza contro Vittorio Messori e contro il volume Patì sotto Ponzio Pilato? Un’indagine sulla Passione e morte di Gesù, definendola ripetutamente “idiota” e coniando perfino i neologismi “idiotissima” e “straidiota” (op. cit., p. 494). Altri sostantivi e aggettivi utilizzati dal PAG per qualificare il volume o le tesi di Vittorio Messori sono “fanfaronate” (ibid., p. 486), “romanzetto a fumetti” (ibidem), “buffonaggine” (ibid., p. 488), “stupidità” (ibid., p. 489), “trovate demagogiche” (ibidem), “bravate” (ibid., p. 490), “prodezze da saltimbanco” (ibidem), “indecente” (ibid., p. 492), “capolavoro di stupidità demagogica” (ibid., p.493), “limite massimo delle idiozie filologiche” (ibidem), “sceneggiata” (ibid., p. 494). Quanto all’autore, Vittorio Messori viene qualificato come “intellettuale cattolico denutrito” (ibid., p. 489) o, più semplicemente, “un pazzo” (ibid., p. 494). Dopo avere osservato che “[…] Vittorio Messori non è tuttavia ingenuo […]” e coltiva “[…] un subdolo secondo fine […]”, che è quello di diffondere il “concordismo” a proposito dei Vangeli (ibid., p. 491) o, peggio ancora, l’“apologetica” (ibid., p. 493), il PAG conclude che “[…] sarebbe d’altronde eccessivo pretendere che egli [Vittorio Messori] riesca a svolgere con correttezza professionale anche solo una attività di informazione, quale esigerebbe il suo cosiddetto mestiere di giornalista” (ibid., p. 494).

Leggi tutto

UN ARTICOLO FAVOREVOLE A MARIA VALTORTA

UN ARTICOLO FAVOREVOLE ALLA VALTORTA

È apparso su La Verità del 18 giugno 2017 un articolo favorevole a Maria Valtorta, scritto dal teologo Fabrizio Cannone. Questo è senz’altro un bene, e ancor più lo sarebbe se non contenesse alcune inesattezze che è bene rettificare. Anzitutto il titolo La donna che riscrisse il Vangelo non è appropriato. Sappiamo bene che i titoli sui giornali sono messi redazionalmente un po’ a capocchia, per cui non se ne può incolpare l’autore. È bene comunque rettificare come segue.

Leggi tutto

LA GRAMAGLIADE-43-ALTRE RIVELATRICI IMPRESE DELL’ILLUMINATO TUTTOLOGO

LA GRAMAGLIADE

ovvero

EPOPEA DI UNO SPIRITISTA NEMICO DI MARIA VALTORTA

 

CAPITOLO SETTIMO

ALTRE RIVELATRICI IMPRESE

DELL’ILLUMINATO TUTTOLOGO

Terza puntata

 

Ed ecco alcune perle, scegliendo fior da fiore. Bilocazione e trasfigurazione sarebbero favole degli spiritisti (pp. 253-255). Nessun cenno alle bilocazioni dei santi, parecchie delle quali ben documentate. L’atteggiamento medianico sarebbe (…) tipico di chi si affida all’interna ispirazione che gli viene da Dio a tutti i livelli.” (p. 258). “La trance medianica si manifesta come uno stato alterato di coscienza ed è analoga all’estasi.” (p. 259). S. Teresa d’Avila andava semplicemente in trance? La trasfigurazione sarebbe una alterazione di coscienza, di voce, di personalità e addirittura una modificazione della fisionomia che condurrebbero ad “una vera e propria metamorfosi psicologica e caratteriale” (p. 260). Dunque, Cristo sul Tabor era in stato alterato di coscienza?

Leggi tutto

LA GRAMAGLIADE-42-ALTRE RIVELATRICI IMPRESE DELL’ILLUMINATO TUTTOLOGO

LA GRAMAGLIADE

ovvero

EPOPEA DI UNO SPIRITISTA NEMICO DI MARIA VALTORTA

 

CAPITOLO SETTIMO

ALTRE RIVELATRICI IMPRESE

DELL’ILLUMINATO TUTTOLOGO

Seconda puntata

Nel volume Lo spiritismo (che la Valtorta correttamente, e in linea col Magistero della Chiesa, giudica diabolico, e che quindi andrebbe evitato e basta), Ella, caro PAG, definisce “scientifica” la parapsicologia, che sembra assumere per Lei un valore superiore allo stesso Magistero. Infatti, illuminato tuttologo, ecco la Vostra inappellabile sentenza: “con la nascita della parapsicologia si è infatti sbloccata l’insostenibile posizione della teologia cattolica che ancora all’inizio del secolo XX affrontava ad esempio il fenomeno con la mentalità tipica dei secoli delle streghe” (sic, p. 9); da cui l’evidente riprovazione (pp. 12-13) per le sacrosante condanne del Magistero contro induzione di poteri paranormali e spiritismo: vedi il decreto della Sacra Penitenzieria nel 1841, l’enciclica del beato Pio IX del 1856, la proibizione del 1900 di S. Leone XIII di leggere di spiritismo con scomunica in caso di esplicita adesione a dottrine eretiche, la condanna del Sant’Uffizio del 1917 anche a chi assiste passivamente a sedute spiritiche.

Leggi tutto

(Pagina 1 di 3)

© I TRIGOTTI & Tutti i diritti riservati & C.F. BGNMLE41D04D969T & Privacy Policy & Informativa Cookies & Credits dpsonline*

id at vulputate, Phasellus ante. quis, consectetur