I Trigotti

Necessaria precisazione: e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

Mese: dicembre 2020 (Pagina 1 di 2)

FINCIPIT reloaded

FINCIPIT

(FINTI INCIPIT DI OPERE FAMOSE E IMPORTANTI

E DI ALTRE MENO FAMOSE ED IMPORTANTI)

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.
Complimenti alla forestale per l’ottima segnaletica.
DANTE ALIGHIERI, Divina Commedia

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.
E poi dicevano che le foreste erano scomparse.
DANTE ALIGHIERI, Divina Commedia

Victoria non poteva più fingere con se stessa: ormai pesava più di cento chili.
MARIA CRISTINA ALVONI, Gli occhi della dama

Leggi tutto

ORAZIA reloaded

La satira può accordarsi con l’amore cristiano? Era un dubbio che mi metteva a disagio. Mi addormentavo pensandoci e mi pareva che il mio impulso a scrivere, la mia “ispirazione”, fossero impediti dallo scrupolo.

Una notte che, contrariamente a quanto dicono i racconti a proposito del mitico momento cruciale, era buia ma non particolarmente tempestosa, mi apparve in sogno un uomo di aspetto piacevole, sereno ma con un tocco di velata malinconia. Vestiva una toga romana e calzava eleganti sandali, pure di tipo romano. Era come avvolto da una tenuissima nebbia e mi guardava intento. Mi voltai a chiamare mio marito, che (eccezionalmente, in quel particolare sogno) non era con me, ma l’apparizione, come se mi leggesse nel pensiero, mi fermò:

Leggi tutto

INTERROGAZIONE DI SCIENZE NATURALI

“Ordunque, quali vantaggi offre la teoria dell’evoluzionismo?”

“Permette ai biologi di affermare di possedere una teoria unificatrice che abbracci tutta la biologia e quindi ne aumenti il prestigio scientifico, permette di giustificare l’ambientalismo, la teoria dei generi, l’aborto, l’eutanasia, permette di togliere credibilità alla Bibbia, giustifica la competizione per l’esistenza e la guerra, puntella l’idea di superiorità delle nazioni anglosassoni su tutte le altre…”

Leggi tutto

AFORISMI LETTERARI re-reloaded

AFORISMI LETTERARI

Chi non sa fare un aforisma farebbe bene a rinunciare a scrivere.

Il libro più bello è quello che non si ha il coraggio di scrivere perché rivelerebbe troppo di noi stessi.

Il segreto per vincere un grande premio letterario? Loggia-letto. Ossia: appartenere alla stessa loggia massonica del grande editore e andare a letto col presidente della giuria. Ecco perché è meglio non vincere.

 Si deve scrivere anzitutto per il proprio piacere. Se poi si vendono tanti libri e arride il successo da parte di pubblico e critica, bene. Se no, tanto peggio per il pubblico e la critica.

Leggi tutto

VAE VOBIS

VAE VOBIS

(In lode di certo clero alquanto poco sincero)

 

A gara i laicisti voi li superate,

tremendi col bisturi voi dissezionate,

e non c’è miracolo che con voi tenga:

il miracolo è anàtema: mai non avvenga.

 

Eletta progenie ricolma di scienza,

oltanto vuol lodi, rimbrotti non cura,

ossequi sol chiede e pronta obbedienza;

ensibile ha borsa, coscienza ben dura;

il resto è sol fumo, è l’oro l’essenza.

 

Vediamo da tempo in varie occasioni

a celebrar Messa dei gran buontemponi,

con nuove dottrine e strane espressioni,

Leggi tutto

SEDERIN DELL’ANGURIA DA PRATOMELMOSO reloaded

SEDERIN DELL’ANGURIA DA PRATOMELMOSO

img740.sederindellanguria copia

Sederin Dell’Anguria da Pratomelmoso, a dispetto del nome altisonante, non era un aristocratico, ma un semplice studente. Si sentiva ugualmente chiamato ad alti destini, sulla scia del professor Arconte Blateronte, illustre italianista, celebre per le sue ricerche sulle bestemmie della Suburra e per aver eroicamente difeso la sacra laicità della prestigiosa università di Pratomelmoso dalle minacce dell’oscurantismo clericale.

Una delle più gravi aggressioni subite dalla luminosa e illuministica laicità dell’Istituzione pratomelmosica fu quella che si scatenò contro quell’artistico involucro di un certo salsicciotto gonfiabile noto come preservativo. Fu una grande lotta laica e democratica che oppose gli autentici democratici, fieri dei loro dubbi amletici, accuratamente coltivati, al mostro clericale aggressore.

Leggi tutto

BUON NATALE 2020

IL TIRANNOSAURO DIETRO L’ANGOLO

Un midollo osseo dal femore di un Tyrannosaurus rex, ritenuto estinto da 65 milioni di anni è stato datato al radiocarbonio a soli 31.000 anni fa, e molte altre simili datazioni relativamente “recenti” sono state attribuite a resti di altri grandi rettili che si suppongono scomparsi da milioni di anni, come Acrocanthosaurus, Hadrosaurus, Allosaurus e Triceratops (Holzschuh et al. 2009). Avvistamenti storici di animali che, secondo l’ortodossia evoluzionistica dovrebbero essere estinti, abbondano. San Giovanni Damasceno, intorno al 725, nel libro De draconibus, non parla forse di enormi rettili a quattro zampe, alcuni dei quali dotati di corna, ancora esistenti alla sua epoca? Pittogrammi di animali in tutto e per tutto simili ai dinosauri ad opera di Amerindi sono stati scoperti nel Grand Canyon, sulla parete del tempio buddista di Ta Prohm in Cambogia del 1200 d.C., in un mosaico del IV sec. d.C. in Israele, e in molti altri siti (Holzschuh, De Pontcharra & Miller cit.). A fatti del genere, l’ortodossia darwinista non dà risposte razionali, ma si limita a dare in escandescenze accusando i dissenzienti di “pseudoscienza” (Stafford 1992).

Leggi tutto

MOSTRI MARINI O MOSTRI DELLA RAGIONE? reloaded

   Gli artisti medievali erano capaci di produrre fantasiose rappresentazioni di mostri marini, in base a dicerie di marinai (Fig. 1), e la tradizione continuò anche nell’età delle grandi esplorazioni geografiche (Fig. 2), in una sorta di terrorismo mitologico, segno di arretratezza, senza dubbio.

Fig. 1 — Mostri marini, simboli del male, dal soffitto della chiesa di San Martino in Zillis, Cantone dei Grigioni seconda metà sec. XII.

Fig. 2 — Immaginari mostri dei mari glaciali, carta geografica di Antonio Lafreri, 1570.

Leggi tutto

EINSTEIN SMENTITO?

EINSTEIN SMENTITO?

La velocità della luce (circa 300.000 km/sec) è, secondo Einstein, una costante universale, e non può essere superata. Moti superluminali si osservano tuttavia nell’universo. Dai blazar (dall’inglese blazing quasi-stellar object), sorgenti altamente energetiche, variabili e molto compatte associate a un buco nero supermassiccio che si trova al centro di una galassia, si staccano nuvole di plasma dalle componenti radio principali e se ne allontanano a velocità spesso maggiori della velocità della luce, fino ad un fattore 10. Si tratta di un paradosso spiegabile entro la cinematica relativistica, piuttosto che di una sua violazione.

Leggi tutto

(Pagina 1 di 2)

© I TRIGOTTI & Tutti i diritti riservati & C.F. BGNMLE41D04D969T & Privacy Policy & Informativa Cookies & Credits dpsonline*

Lorem Donec id, felis id Phasellus