I Trigotti

Necessaria precisazione: e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

Mese: Ottobre 2020 (Pagina 1 di 2)

GENOVA. CIVILE DIMOSTRAZIONE DEI CITTADINI ESASPERATI

Oggi 28 ottobre 2020, dalle ore 11.30 in poi si è svolta la pacifica e civile dimostrazione dei cittadini esasperati dalla rovinosa politica di autorità prepotenti e soprattutto  ignoranti che credono di poter sconfiggere un virus ormai in netto declino distruggendo l’economia e gettando sul lastrico migliaia di famiglie, forse pensando che morire di fame sia più piacevole che morire di influenza. Se lavorare non è un diritto, perché dovrebbe essere un dovere pagare le tasse? come argomentavano alcuni cartelli dei cittadini giustamente indignati.

Leggi tutto

ARCANGELI CADUTI E UNIVERSITA’ INTOLLERANTE reloaded

ARCANGELI DEL CIELO,

PROTEGGETECI DAGLI ARCANGELI CADUTI

Un po’ di tempo fa il Professor Emilio Biagini, forse perché reo di lesa maestà verso i talebani del politicamente corretto, fu attaccato in tutti i modi da giornalucoli e radiucce locali della Sardegna.

Chissà chi aveva dato loro i numeri di telefono riservati del Professor Biagini, insieme a un dossier di frasi “contestate” tratte da un libro di testo?

(Ma chi è costui? Non lo so, forse il Duce.)

Il dossier era evidentemente compilato da gente che non aveva capito niente, non era capace di capire e non voleva capire, dato che si era avventurata a pontificare su argomenti al di fuori della propria competenza (ammesso che avesse qualche competenza, a parte un’isterica adesione al relativismo, al nichilismo, e alla cultura della morte).

Leggi tutto

MANCINI, HAI FATTO MALE A SCUSARTI

Mancini aveva ragione. Ha fatto solo male a scusarsi di fronte alle urla isteriche dei covidioti.

Bisogna essere cretini o in malafede, o tutt’e due, per non vedere che la “pandemia” è fabbricata a tavolino, che si tratta di terrorismo mediatico-sanitario, che la reazione frenetica alla “pandemia” ha fatto e sta facendo molto più danno della malattia stessa.

La strategia dei delinquenti è la solita: il terrore, facile ad ottenersi avendo il controllo dei mass media. Solo insulti a chi non ci casca, come in tutte le dittature.

Leggi tutto

FACCE DA CULO

CAUSE DI MORTE NEL MONDO

dal 1° Gennaio al 1° Maggio 2020

Coronavirus:               237.469 (DATI GONFIATI) (età media: 82)
Suicidi:                           357.785
Incidenti Stradali:     450.388
Cancro:                       2.740.193
Malattie infettive:     4.331.251
Aborti:                       14.184.388
Dati ufficiali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

Ed ecco come gonfiano le statistiche:

“Salme in attesta di referto” e “Indeterminato” da considerarsi “Positive” al Covid: istruzioni ufficiali.

Leggi tutto

SERBATOIO IN RISERVA

“Ah, come mi dà fastidio questa luce rossa che mi lampeggia davanti. Diventa sempre più molesta. Non ne posso più…” si lamentava l’uomo.

“Va dal medico e senti cosa ti dice”, lo consigliava la moglie.

“Ma no, ma no, quello è un fascista: mi è antipatico, non me ne fido per niente.”

Tre giorni dopo però la luce rossa lampeggiante era diventata così insopportabile che l’uomo si decise infine a consultare il medico, che diede questo responso:

“Vede, è semplicissimo. Lei deve attingere due bicchieri di acqua di fogna e berli. Vedrà che il suo disturbo passerà.”

Leggi tutto

L’OSCURO MONACHELLO

L’OSCURO MONACHELLO

Racconto d’ottocentesca fattura dedicato a nonna Speranza

In un caldo pomeriggio di tarda estate alcuni anni orsono, chi si fosse affacciato al verone dell’avita residenza prospiciente l’affollata arteria centrale della pulsante metropoli, avrebbe potuto discernere la tremolante figura di un esile monachello alto neppure un metro e mezzo, che avanzava a fatica tra la folla cercando di non pestarsi la lunghissima barba. Tutto il suo portamento periclitante denunciava l’età ormai prossima al compimento del secolo e le maceranti notti trascorse in preghiera.

Leggi tutto

POVERI RECENSORI

POVERI RECENSORI,

NON HANNO TEMPO DI LEGGERE

(di Emilio Biagini)

Molti recensori non leggono quello che recensiscono e fanno una figura penosa… Se poi uno il recensore lo fa di professione e non scrive altro, è degno della massima pietà: poveretto, mancando la capacità creativa, si limita a fare le pulci a quelli che, in qualche modo, più o meno, ce l’hanno.

Nella recensione che un ominide ha fatto del mio testo universitario Pianificazione territoriale in Occidente, mi sono visto rimproverare la “scelta casuale” degli esempi di paesi esaminati; ma c’era tutto un capitolo dedicato ai criteri della scelta, sia in base alla teoria dell sviluppo polarizzato, sia in base alle competenze linguistiche, evidentemente sfuggito al distratto recensore. Al sottosviluppato non andava giù che non avessi considerato quel modello di socialismo suicidario che è la Svezia, ma c’era il fatto che allora parlavo solo cinque lingue straniere e lo svedese non era tra queste, e come si fa ad esaminare i documenti degli uffici di pianificazione se non si conosce la lingua? Probabilmente lui sapeva lo svedese o, ancor più probabilmente, era abituato a parlare in base a documenti che non comprendeva, ma siccome era un sussiegoso barone universitario, non si poteva dirglielo sulla facciaccia.

Leggi tutto

A QUANDO UN’ALTRA PAPESSA GIOVANNA?

“Papa” Francesco:

più donne nei posti di responsabilità nella Chiesa

Il pastore idolo venuto dalla pampa non vuole proprio farsi mancare niente.

Leggi tutto

L’AMERICA E LO SPETTRO DEL FASCISMO reloaded

L’AMERICA E LO SPETTRO DEL FASCISMO

 Liberator copia

Dopo i democratici bombardamenti a tappeto per ammorbidire i pupi, occorreva erudirli sul felice salvataggio dagli orrori della dittatura. Per questo venne fondato Il Mese, la rivista di propaganda per l’Italia “liberata”, che presentava articoli compendiati da varie fonti. Ad oltre settant’anni di distanza, avviati al disastro demografico dal malthusianesimo e dall’ambientalismo anglosassone, nonché sprofondati nel mondialismo usuraio di Soros-Sauron e soci annidati in WallStreet-Barad-dûr, siamo in grado di valutare quanta gratitudine dobbiamo ai nostri “liberatori”.

Leggi tutto

UNA STORIA D’AMORE: LA SANTA VERGINE E RAPALLO (reloaded)

Anno Domini 1575.

In una fredda mattina di gennaio, una nutrita folla si dirigeva verso l’ingresso del Palazzo Ducale di Genova. Nuvole di vapore si levavano dalle bocche della folla pesantemente vestita. Era formata in parte dall’equipaggio di una caracca ragusea, la “Santa Maria della Grazia”, e in parte maggiore da cittadini del piccolo borgo di Rapallo, affluiti alla capitale per un’importante causa che li riguardava.

Leggi tutto

Leggi tutto

(Pagina 1 di 2)

© I TRIGOTTI & Tutti i diritti riservati & C.F. BGNMLE41D04D969T & Privacy Policy & Informativa Cookies & Credits dpsonline*