•  
  •  
  •  
  •  

“Ah, come mi dà fastidio questa luce rossa che mi lampeggia davanti. Diventa sempre più molesta. Non ne posso più…” si lamentava l’uomo.

“Va dal medico e senti cosa ti dice”, lo consigliava la moglie.

“Ma no, ma no, quello è un fascista: mi è antipatico, non me ne fido per niente.”

Tre giorni dopo però la luce rossa lampeggiante era diventata così insopportabile che l’uomo si decise infine a consultare il medico, che diede questo responso:

“Vede, è semplicissimo. Lei deve attingere due bicchieri di acqua di fogna e berli. Vedrà che il suo disturbo passerà.”

All’uomo la prescrizione non piaceva per niente ma, dato che non ne poteva più della luce rossa lampeggiante che diventava sempre più forte, si decise finalmente a seguire il consiglio del medico e la luce rossa sparì.

Stupito, l’uomo si recò dal medico e gli domandò come mai l’acqua di fogna era  l’unico rimedio per far sparire la luce rossa.

“Vede, è semplicissimo,” spiegò il dottore “lei è comunista, quindi il suo cervello funziona a merda. Lei era in riserva.”


  •  
  •  
  •  
  •