I Trigotti

Necessaria precisazione: e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

I Trigotti

Categoria: Humanae litterae (Pagina 1 di 14)

GODI, INGHILTERRA, POICHE’ SEI SI’ GRANDE CHE PER MARE E PER TERRA BATTI L’ALI E PER L’INFERNO IL NOME TUO SI SPANDE

Nella sagra degli orrori abortisti ed eutanasici, la “culla della democrazia”, ripeto: la “culla della democrazia”, si distingue da autentica prima della classe.

Leggi tutto

Leggi tutto

IL CIELO IN UNA STANZA: UNA BIOGRAFIA DI MARIA VALTORTA

Ecco una documentata biografia della grande veggente (ZUCCHINI don E., Il cielo in una stanza, Verona, Fede & Cultura, 2019), purtroppo sotto un titolo particolarmente infelice, anzitutto perché inflazionato, e poi perché, essendo il titolo di una canzone sottilmente erotica, fa pensare a tutt’altro.

Si deve riconoscere a don Zucchini il lodevole sforzo di far conoscere la grande veggente, sfidando l’ostracismo che i suoi colleghi e confratelli hanno decretato, senza motivo, a Maria Valtorta, e del quale non hanno mai fatto ammenda.

Leggi tutto

GENOVESE MEDIEVALE E LINGUE GERMANICHE

SOMIGLIANZE E CONTATTI

FRA IL GENOVESE MEDIEVALE E LE LINGUE GERMANICHE

Leggi tutto

Leggi tutto

IL NUMERO DELLA BESTIA

“Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d’uomo; e il suo numero è 666.”

(Apocalisse 13:16-18).

 

     Codice ASCII

     (American Standard Code for Information Interchange)

Codice standard adottato nel 1968

(anno d’inizio della 4a ondata della grande rivoluzione diabolica

dopo la falsa Riforma, la rivoluzione francese e quella comunista).

Il codice ASCII viene usato da tutti i computer del mondo.

Leggi tutto

PICCOLA MEDITAZIONE SULLA GRANDEZZA E LA POTENZA DELL’UOMO

Di che vi inorgoglite, voi che credete di dominare il mondo e non potete creare neppure un filo d’erba? Voi che sfidate il Creatore e adorate idoli? Voi che oggi vi pavoneggiate e domani sarete un pugno di cenere?

Leggi tutto

WHICH FOREIGN COUNTRY WOULD YOU LIKE TO VISIT?

WHICH FOREIGN COUNTRY WOULD YOU LIKE TO VISIT?

 

A DIALOGUE BETWEEN TWO ITALIAN FRIENDS

 

Tell me, Fulgenzio, you did once go so often to Britain, why you’re going there no longer?

 

You see, Terenzio, my English friends told me with great satisfaction that their beloved son had “happily crowned his love dream” with a male friend, and their darling daughter had gone to live in sapphic fashion with a girl friend; and I kept silence because I knew they would not understand my disgust for such behaviour. They would have thought I was only hankering after God knows what obsolete moral prejudices. They are sunk into such a morass of relativism that “good” and “evil” are for them but meaningless words; they are unable to understand that moral laws are for all times and all peoples, because God gave them, they are engraved into every human heart, and no man can change them. Then I read about the indiscriminate hospitality of the London government to islamic terrorists, while the same government rejects Catholic refugee nuns from Syria. I also read that muslim men systematically attack and rape English women and the press is being ordered to understate such news as much as possible: what a splendid exhibition of justice and courage! The absurd claim that islamic immigration could coexist with secularized morals, i.e. with feminism, homosexualism, relativism, atheism, environmentalism etc. begins to show its irreducible contradiction. Finally, British doctors have begun, in pure Nazi fashion, to kill sick babies they were unable to cure, and they got “moral” support from the local clergy. At that point I decided that, if I had to visit a foreign country, it was far better for me to go to Russia.

Leggi tutto

IL TAMERISCO NELLA STEPPA

Emilio Biagini

 

IL TAMERISCO NELLA STEPPA

 

Una domenica, dopo la Santa Messa, un gruppo di amici alquanto cattolici sedevano intorno ad un tavolo all’aperto (infatti era piena estate), bevendo (moderatamente) vino e raccontandosi a turno storie edificanti o citando e spiegando qualche brano della Sacra Scrittura. Dopodiché il narratore proponeva un brindisi. Questo curioso modo di stare insieme imitava quello degli abitanti della Georgia, paese che, per grazia di Dio, si era liberato per sempre della barbarie comunista senza cadere nella barbarie mondialista, e dove di recente gli amici erano stati in un viaggio turistico organizzato dalla loro parrocchia.

Leggi tutto

GUAI A VOI QUANDO TUTTI GLI UOMINI PARLASSERO BENE DI VOI

Emilio Biagini

GUAI A VOI QUANDO TUTTI GLI UOMINI PARLASSERO BENE DI VOI

Ascoltiamo i Vangeli. “Guai a voi quando tutti gli uomini parlassero bene di voi; poiché lo stesso facevano i loro padri con i falsi profeti.” (Luca 6, 26). E per contro: “Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
 Rallegratevi ed esultate, poiché grande è la vostra ricompensa nei cieli.” (Matteo 5, 11-12).

Infatti il mondo è del diavolo, che è l’autore della morte, l’unica cosa che Dio non aveva creato, e che Egli distruggerà nell’ultimo giorno. Meglio essere invisi al mondo che lodati. Non vi è paese dove i cristiani, su impulso del demonio, non siano perseguitati, con la violenza o con la calunnia e il dileggio. Ma le persecuzioni indicano solo che siamo sulla buona strada, sulla quale voglia Dio mantenerci.

Leggi tutto

BUON SENSO

BUON SENSO

 

Non di rado gli studenti dimostrano più buon senso dei professori. Nel mio testo Ambiente, conflitto e sviluppo (che si trova ampiamente recensito in questo stesso sito internet, sezioni “Saggistica” e “Humanae Litterae”) avevo riportato alcune frasi di Turco (non in lingua turca, ma scritte da un certo Angelo Turco, le cui opere sono recensite nell’articolo Pensiero debole per menti deboli in questo stesso blog, sezione “Saggistica”).

 

 

 

Di fronte alle parole turchesche i miei studenti mi domandarono spaventati: “Ma professore, dobbiamo proprio studiare questa roba?”

Leggi tutto

L’INSEGNAMENTO DI SAN PAOLO

Eterno insegnamento di San Paolo, Parola di Dio.

Romani 1, 26-27 – Per questo Dio li ha abbandonati a delle turpi passioni. Le loro donne infatti hanno cambiato l’uso naturale in quello che è contro natura; e gli uomini pure, abbandonato l’uso naturale della donna, si sono accesi di perversi desideri gli uni per gli altri, commettendo turpitudini maschi con maschi, ricevendo in se stessi la mercede meritata dal loro pervertimento.

1 Corinti 6, 9-10 – Attenti a non illudervi: né fornicatori, né idolatri, né adulteri, né effeminati, né sodomiti o pederasti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapitori saranno eredi del regno di Dio.

Leggi tutto

(Pagina 1 di 14)

© I TRIGOTTI & Tutti i diritti riservati & C.F. BGNMLE41D04D969T & Privacy Policy & Informativa Cookies & Credits dpsonline*

ultricies Lorem non venenatis, efficitur. leo et, consectetur ut