I Trigotti

Necessaria precisazione: e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

I Trigotti

Categoria: Ridicularia (Pagina 1 di 38)

LA SUPEREMINENZA

“Supereminenza, nell’Islamistan hanno sgozzato altri duecentocinquanta cristiani.” “Parli piano, non vorrà mica turbare l’atmosfera del dialogo?”

“Supereminenza, in Turbidistan hanno decapitato altri duecento cristiani…” “Non mi secchi adesso. Sto preparando l’omelia di apertura al congresso dei transgender.”

Incontro ecumenico. La Supereminenza: “Cari fratelli, preghiamo per la fratellanza universale e l’ambiente.” Il rabbino: “Preghiamo per la pace in Medio Oriente.” Il mullah: “Che Allah misericordioso ci conceda di sterminare tutti gli infedeli”. Il segretario della Supereminenza: “Ma ha sentito cos’ha detto?” La Supereminenza: “Sì, ma chi sono io per giudicare?”

Leggi tutto

IL DARWINISTA COERENTE reloaded

— Voglio due paia di guanti — disse il distinto cliente, entrando nell’elegante negozio di confezioni.
— Subito, signore, — rispose premuroso il commesso — abbiamo anche, in offerta, una grande varietà di calzini. —
— Non mi servono, — affermò orgogliosamente il cliente — ai piedi metto i guanti. Sono un evoluzionista darwiniano, cosa crede? —

ORAZIA

Leggi tutto

IL POLITICO PROGRESSISTA E DEMOCRATICO

IL POLITICO PROGRESSISTA E DEMOCRATICO

Il politico progressista e democratico conclude il comizio gridando: “Non vogliamo razzismo, non tolleriamo l’omofobia, abbasso la transfobia.” Conclusa la sparata, mentre si avvicina alla lussuosa auto blu, gli si avvicina un africano male in arnese, supplicandolo: “Tu aiuta me, io fuggito mio paese dove noi ghei lapidano.” Il politico progressista: “Sciò, pussa via, brutto fin… neg…”

ORAZIA

Leggi tutto

ED ECCO GLI AMOREVOLI CONSIGLI DEL REGIME

ULTIME NOTIZIE

L’OMS sconsiglia i contatti dei gomiti per salutarsi perché sono sotto il limite del distanziamento.

Meglio salutare con la mano sul cuore.

In alternativa, una mano alla cintura, una mano alla cabeza e un movimento sexy.

Se invece è proprio necessario un contatto, è preferibile un calcio in culo purché la lunghezza della gamba dall’inguine alla pianta del piede non sia inferiore al metro.

Per i più scorbutici è consentito non salutare e mandare direttamente a fanculo l’interlocutore.

Leggi tutto

LA REPUBBLICA DEI PECORONI

Nella repubblica pecoresca i sudditi erano singolarmente disabituati a difendersi. La lunga notte dello statalismo li aveva abituati a un atteggiamento passivo. Guai a sfiorare un ladro entrato in casa, guai a detenere una qualsiasi arma e doppio guai a usarla. Da quando il Grande Pazurko del centro di comando pecoresco si avvide che negli altri ovili imperversavano le dottrine dell’ambientalismo e della bandiera arcobaleno, si impegnò a propagandarle tra il pecorume del proprio ovile, usando a tutto spiano il feticcio parlante presente in ogni casa e vomitante spazzatura da cento canali a colori. “L’ha detto la televisione”, belavano le pecore, ad indicare che aveva parlato l’Oracolo.

Leggi tutto

MANCINI, HAI FATTO MALE A SCUSARTI

Mancini aveva ragione. Ha fatto solo male a scusarsi di fronte alle urla isteriche dei covidioti.

Bisogna essere cretini o in malafede, o tutt’e due, per non vedere che la “pandemia” è fabbricata a tavolino, che si tratta di terrorismo mediatico-sanitario, che la reazione frenetica alla “pandemia” ha fatto e sta facendo molto più danno della malattia stessa.

La strategia dei delinquenti è la solita: il terrore, facile ad ottenersi avendo il controllo dei mass media. Solo insulti a chi non ci casca, come in tutte le dittature.

Leggi tutto

FACCE DA CULO

CAUSE DI MORTE NEL MONDO

dal 1° Gennaio al 1° Maggio 2020

Coronavirus:               237.469 (DATI GONFIATI) (età media: 82)
Suicidi:                           357.785
Incidenti Stradali:     450.388
Cancro:                       2.740.193
Malattie infettive:     4.331.251
Aborti:                       14.184.388
Dati ufficiali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

Ed ecco come gonfiano le statistiche:

“Salme in attesta di referto” e “Indeterminato” da considerarsi “Positive” al Covid: istruzioni ufficiali.

Leggi tutto

SERBATOIO IN RISERVA

“Ah, come mi dà fastidio questa luce rossa che mi lampeggia davanti. Diventa sempre più molesta. Non ne posso più…” si lamentava l’uomo.

“Va dal medico e senti cosa ti dice”, lo consigliava la moglie.

“Ma no, ma no, quello è un fascista: mi è antipatico, non me ne fido per niente.”

Tre giorni dopo però la luce rossa lampeggiante era diventata così insopportabile che l’uomo si decise infine a consultare il medico, che diede questo responso:

“Vede, è semplicissimo. Lei deve attingere due bicchieri di acqua di fogna e berli. Vedrà che il suo disturbo passerà.”

Leggi tutto

L’OSCURO MONACHELLO

L’OSCURO MONACHELLO

Racconto d’ottocentesca fattura dedicato a nonna Speranza

In un caldo pomeriggio di tarda estate alcuni anni orsono, chi si fosse affacciato al verone dell’avita residenza prospiciente l’affollata arteria centrale della pulsante metropoli, avrebbe potuto discernere la tremolante figura di un esile monachello alto neppure un metro e mezzo, che avanzava a fatica tra la folla cercando di non pestarsi la lunghissima barba. Tutto il suo portamento periclitante denunciava l’età ormai prossima al compimento del secolo e le maceranti notti trascorse in preghiera.

Leggi tutto

POVERI RECENSORI

POVERI RECENSORI,

NON HANNO TEMPO DI LEGGERE

(di Emilio Biagini)

Molti recensori non leggono quello che recensiscono e fanno una figura penosa… Se poi uno il recensore lo fa di professione e non scrive altro, è degno della massima pietà: poveretto, mancando la capacità creativa, si limita a fare le pulci a quelli che, in qualche modo, più o meno, ce l’hanno.

Nella recensione che un ominide ha fatto del mio testo universitario Pianificazione territoriale in Occidente, mi sono visto rimproverare la “scelta casuale” degli esempi di paesi esaminati; ma c’era tutto un capitolo dedicato ai criteri della scelta, sia in base alla teoria dell sviluppo polarizzato, sia in base alle competenze linguistiche, evidentemente sfuggito al distratto recensore. Al sottosviluppato non andava giù che non avessi considerato quel modello di socialismo suicidario che è la Svezia, ma c’era il fatto che allora parlavo solo cinque lingue straniere e lo svedese non era tra queste, e come si fa ad esaminare i documenti degli uffici di pianificazione se non si conosce la lingua? Probabilmente lui sapeva lo svedese o, ancor più probabilmente, era abituato a parlare in base a documenti che non comprendeva, ma siccome era un sussiegoso barone universitario, non si poteva dirglielo sulla facciaccia.

Leggi tutto

(Pagina 1 di 38)

© I TRIGOTTI & Tutti i diritti riservati & C.F. BGNMLE41D04D969T & Privacy Policy & Informativa Cookies & Credits dpsonline*

quis leo Nullam consequat. elit. venenatis dolor risus vulputate,