•  
  •  
  •  
  •  

Europa. Italia. Viareggio. 3 (Questa è la camera della casa di via Fratti dove la veggente Maria Valtorta [1897-1961] passò gli ultimi ventisette anni e mezzo della sua vita, paralizzata dalle conseguenze di un violento colpo di spranga di ferro infertale proditoriamente alle spalle da uno dei tanti criminali comunisti. Fin dalla prima gioventù si era offerta come anima vittima per espiazione vicaria dei peccati altrui e quindi per la salvezza delle anime. Grazie alle visioni e ai dettati soprannaturali ricevuti, Maria Valtorta poté raccontare con grande e verificabile precisione l’intera vita pubblica del Salvatore, dimostrando conoscenze che umanamente le sarebbe stato impossibile avere, e che in molti casi erano ignote, all’epoca, agli stessi biblisti e archeologi più eruditi. La storia di Maria Valtorta è raccontata dalla biografia di lei, in corso di stampa presso il Centro Editoriale Valtortiano di Isola del Liri [Frosinone], dal titolo MARIA VALTORTA: LA VITTORIA DI UN’ANIMA VITTIMA, di un certo Emilio Biagini.)

 


  •  
  •  
  •  
  •