•  
  •  
  •  
  •  

ORO O LATTA: QUESTO È IL PROBLEMA

Abbiamo deciso di premiare con opportuni segni del nostro apprezzamento le opere letterarie e cinematografiche che hanno attratto il nostro interesse. Questa rubrica viene aggiornata quando ci pare e il nostro giudizio è inappellabile.

I TRIGOTTI

 

-Figura_aquila

 

And the winner is …….

Ecco i vincitori della prossima Aquila d’oro:

il romanzo storico “IL CROCIFISSO DEL SAMURAI”, di Rino Cammilleri.

Segue un commento di Emilio Biagini:

Questo libro è probabilmente il capolavoro (finora) del prolifico e impegnato scrittore Rino Cammilleri, un autore che senza peli sulla lingua si dedica a difendere la verità costantemente infangata dai lemuri politicamente corretti che imperversano nei mass media e nelle università, dove costantemente si lava il cervello degli studenti allo scopo di farne devoti sudditi del Nulla.

 Con commossa partecipazione e non poca “suspense”, l’Autore narra la saga eroica della rivolta dei cristiani giapponesi, scoppiata nel 1637, e repressa con spietata brutalità dai pagani. Era proprio l’epoca del processo a Galileo, sul quale gli atei, gli agnostici, gli apostati, i cosiddetti “liberi” pensatori hanno ricamato fandonie e calunnie a non finire contro la Chiesa. Mentre Galileo, vittima più di colleghi invidiosi e fossilizzati nell’aristotelismo che dell’Inquisizione, veniva trattato con tutti i riguardi e “condannato” alla “terribile” pena di recitare i salmi penitenziali una volta la settimana, decine e decine di migliaia di cristiani giapponesi venivano torturati nei modi più raccapriccianti, bolliti vivi, trattati con ferri roventi, crocifissi, senza che nessuno allora intervenisse, e senza che nessuno dei soloni laicisti si sia mai degnato di dedicare loro una riga. Dobbiamo essere grati a Rino Cammilleri per la sua coraggiosa lotta controcorrente. Egli sa senza dubbio che non può aspettarsi alcuna lode dai poteri forti e dai Massimi Blateronti che sbavano veleno dalle cattedre, ma stia certo che non gli mancherà l’approvazione del Cielo e l’ammirazione dei lettori.

EMILIO BIAGINI


  •  
  •  
  •  
  •