•  
  •  
  •  
  •  

 

IL PICCOLO STALIN

Convocato l’imputato,

l’agit-prop dà l’ultimato.

“Ti distruggo, ti devasto,

ed ai lupi ti do in pasto”,

urla il piccolo Stalino

con la faccia da strozzino.

È terribile la fiera

per chi deve far carriera.

Chi carriera ha fatto ormai

non si cura dei suoi lai,

ma, sicuro e senza macchia,

ride e tira una pernacchia.

Il grottesco tirannello

è assalito dal rovello,

perde il sonno e la favella,

gli si torcon le budella,

perché offeso è l’agit-prop:

piange il cul, ed anche il pop.

 

EMILIO BIAGINI


  •  
  •  
  •  
  •