•  
  •  
  •  
  •  

 

MEDDIOEVVO E’, AHIME’, TORNATTO,

MALLEDDETTO INDELLIKKATTO

 

 

ORKETTO FALCE E KULETTO — Tissei fatto darre tutto?

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Siiiiì. Ho qui tutto il dossier di faccoltà dovve che hanno datto addosso aqquel porco d’un crimminnalle ommoffobbo, razzista, sessista, riddiccolo. Mi ha datto tutto il gran kappo.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Finnalmente un pressidde che presiedde.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — E che è propprio deinnostri. L’ho cappitto subbitto quando ci ha portatti in piazza.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Anch’io mi sonno detto: finnalmente.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Orra mettiammo tutto in internetto per far sentirre la nostravvocce, finnalmente.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Se quel riddiccolo sivvanta di non leggere innostri bei giornalli, almenno guardasse il suo nomme su internetto per scoprirre quanto sta antippattico a tutti quelli checcontanno.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Orra accendo il computto e mi colleggo.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Commessei svelto a digittarre.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Ho le alli alle ditta, tanto sonno contento di sputtannarre quel disgrazziatto. Cappitto mi hai?

ORKETTO FALCE E KULETTO — Vedrà, vedrà comme l’abbiammo conciatto.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Lunga vitta al nostro kappo.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Quanto durra la pressiddenza di un kappo?

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Mi parre tre anni, poi altri tre perché unno cossì bravvo lo rikkonfermanno dissiccurro.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Menno malle, cossì siammo al siccurro per tutto il tempo che ci toccherrà starre qua nella bavvavverde a correrre dietro al dannatto pezzoddiccarta.

PISELLO KULETTO E MARTELLO —Può ancheddarsi che il kappo ci aiutti assistemmarci doppo che abbiammo presso il pezzoddiccarta.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Un posticcinno dietro unna scrivvannia…

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Unna poltroncinna… tanto per comminciarre…

ORKETTO FALCE E KULETTO — Doppottutto lo aiuttiammo…

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Ecco: il sitto internetto “Kakka su Indellikkatto” èppronto.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Kebbello!

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Vivva il kappo.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Lunga vitta ellunga presiddenza al nostrokkappo.

 

Quadro secondo

 

Due anni doppo. Nella meddessimma stanzetta, i due meddessimmi cappiscarrichi, alquanto abbacchiatti, con la codda fralleggambe e le corna piuttosto impalliditte, commentanno le ultime nottizie reccatte dalla rette internettazia.

 

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Hai sentitto?

ORKETTO FALCE E KULETTO — Hossentitto.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Siammo fregatti.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Siammo fregatti.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Ma commemmai?

ORKETTO FALCE E KULETTO — Si sonno tanto biekkammente littiggatti.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Ohnno!

ORKETTO FALCE E KULETTO — Indellikatto non si faccevva più vedderre ai consigli, e cossì si sonno sbrannatti l’unno con l’altro. Sivvedde che gli pruddevvano gli artigli.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Cittocca assisterre con sgommento acquesta biekka guerra frattricidda.

ORKETTO FALCE E KULETTO — E l’avvràvvista su internetto anche il biekko Indellikkatto.

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Si sarrà spanciatto dal ridderre.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Che dissastro, che ummiliazzionne!

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Sarrà pure cappacce di farsi giocco di noi in unna delle sue sattirre… Lui o la sua vellennossissima moglie…

ORKETTO FALCE E KULETTO — Eh, il mattrimmonnio è una cossa… una cossa cheddovrebbero proibbirla…

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Proprio comme vollevvano farre… come sicchiavvavvano…?

ORKETTO FALCE E KULETTO — Come sicchiammavvanno, vuoi dirre… ma chi?

PISELLO KULETTO E MARTELLO — E chennesò? Io ho datto sollo storria contemporrannea col proffessor Pinnokkio… ilclericoffascismo… larressistenza… lettrammenerre… lappiddue… il bungabungabunga… Ah, sì, sì, aspetta, aspetta… quelli del cattarro…

ORKETTO FALCE E KULETTO — Ah, i cattarri, sì, orra mirriccordo… erranno quei povverri erretticci persegguittatti dalla cattivva Chiessa…

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Eh… ormai Indellikkatto ha stravvinto. Niente da farre.

ORKETTO FALCE E KULETTO — Si è tennutto il suottesto crimminnalle, razzista, sessista, ommoffobbo, fascista…

PISELLO KULETTO E MARTELLO — … blasfemmo bestemmiattorre del saccro presservattivvo…

ORKETTO FALCE E KULETTO — … riddiccollo…

PISELLO KULETTO E MARTELLO — Stapproprio tornando il biekko meddioevvo, komme ha skritto il nostro kappo nel suo nuovvo libbro… la nuovva sfacciattaggine invecce del saccro polittikkamente korretto… keddissastro… Cappitto mi hai? Il meddioevvo…

ORKETTO FALCE E KULETTO — … è tornatto, è tornatto…

PISELLO KULETTO E MARTELLO — … malleddetto Indellikatto.

 


  •  
  •  
  •  
  •