•  
  •  
  •  
  •  

Un uomo viaggiava per affari quando incappò in una banda di briganti che lo spogliarono, lo percossero e se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. Passò di lì un sacerdote ma andava di fretta; aveva un appuntamento in Curia per discutere della sistemazione della nuova ondata di migranti. Passò poi il dirigente di una Ong ma non aveva tempo di fermarsi; aveva un incontro con la autorità per discutere la concessione dei fondi necessari per riparare il centro di accoglienza devastato dall’ennesima rivolta degli ospiti africani islamici che pretendevano più soldi. Passò infine un piccolo imprenditore; era assorto in mille pensieri: le tasse sempre crescenti, i crediti verso lo Stato che non venivano mai rimborsati, la preoccupazione per la sorte dei suoi dipendenti minacciati dalla crisi della sua azienda; quando vide il poveretto ne ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite; chiamò i soccorsi e l’accompagnò sull’ambulanza all’ospedale, lasciando detto che per qualunque necessità si rivolgessero a lui. Chi ha avuto più carità per il prossimo? A voi il giudizio.

ORAZIA


  •  
  •  
  •  
  •