•  
  •  
  •  
  •  

AFORISMI SULLA VERITÀ

Di fronte alla verità ci sono tre tipi di persone: coloro che credono (ad esempio San Giovanni); coloro che rifiutano (Caifa o Giuda Iscariota); e coloro che se ne fregano (Pilato).

Colui che crede ha l’intelligenza dell’amore: comprende la verità perché la ama; se non si ama la verità non la si può trovare.

Colui che rifiuta è gonfio di amor proprio: non vuole che gli si faccia ombra, e se mai cerca di sfruttare e tradire chi gli porge la verità.

Colui che se ne frega è colui che sospende il giudizio, ma non lo sospende in attesa di studio della questione e di opportuni accertamenti; ma lo sospende per sempre, come impiccato, perché non gli importa della verità.

Colui che se ne frega è il più spregevole di tutti, come gli ignavi dell’inferno dantesco: “Caccianli i ciel per non esser men belli, né lo profondo inferno li riceve, ch’alcuna gloria i rei avrebber d’elli.”

Spiegata in lingua moderna, la terzina dantesca dice degli ignavi: “Il paradiso li caccia per non esserne insozzato, ma neppure il profondo inferno li riceve, perché i dannati, vedendoli, potrebbero inorgoglirsi dicendo: ‘Noi almeno qualcosa abbiamo fatto’.”

***

A che serve aver ragione se il demonio controlla tutti i microfoni?


  •  
  •  
  •  
  •