•  
  •  
  •  
  •  

“Dimmi, Fulgenzio, chi scrive la storia?” “I leccaculo di quelli che hanno fatto più danni, Terenzio.”


  •  
  •  
  •  
  •