I Trigotti

Necessaria precisazione: e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

Fresco di stampa il primo volume della saga IL PRATO ALTO

“Perché sono qui? perché? Che mi avevano fatto di male i milanesi? che male avevo fatto a loro? Perché cristiani che non si conoscono neppure devono scannarsi a questo modo? L’imperatore vuole dominare tutti, ma che c’entriamo noi del ducato d’Austria? Se un nemico avesse invaso l’Austria, avrei combattuto con tutta l’anima… Il mio signore è Heinrich Babenberger… Io sono… austriaco…”

Leggi tutto

LA SCIENZA TRADITA

Emilio Biagini

LA SCIENZA TRADITA

Nel Credo niceno della Chiesa cattolica si ritrovano tutte le idee favorevoli alla scienza. Il mondo è: (1) creato, (2) non eterno e (3) non coincidente con Dio in senso panteistico; inoltre è: (4) buono, (5) ordinato, (6) razionale, (7) non necessitato, perché frutto di creazione libera; infine è: (8) comprensibile, poiché l’uomo è creato a immagine e somiglianza di Dio, e quindi in grado di comprendere la creazione.

La teologia di sant’Agostino di Ippona (354-430) era uno stimolo all’investigazione, poiché rifletteva la convinzione che il mondo simboleggiasse verità spirituali. Sant’Agostino fu un osservatore estremamente acuto di una vasta gamma di fenomeni naturali: si interessava a tutto ciò che potesse offrire un barlume della Ragione divina presente in ogni cosa. Le sue riflessioni filosofiche sulla natura sono tra le più profonde mai scritte.

Leggi tutto

COWARD ENGLAND

INGHILTERRA VIGLIACCA

Eccoli i conquistatori e civilizzatori. Eccoli i difensori della “libertà”.

Alfie Evans spirò il 28 aprile 2018 all’ospedale Alder Hey presso Liverpool, ufficialmente per una malattia degenerativa del cervello. In realtà fu assassinato dai medici incapaci di curarlo e dall’alta corte britannica che appoggiò l’inumana decisione dei medici i quali, per farlo morire, l’avevano privato della ventilazione artificiale, dell’acqua e dell’alimentazione I genitori lottarono per salvarlo, ma l’alta corte, in perfetto stile dei peggiori regimi totalitari, negò perfino il permesso di portare il bambino in Italia, dove avrebbe forse potuto essere curato. Nella “patria della democrazia”, il sacrosanto diritto dei genitori di curare i propri figli è dunque solo un “privilegio” alla mercé del regime. È lo schiacciamento della famiglia: una sconfitta per la civiltà e l’umanità. (“Baby Alfie becomes latest victim of socialized medicine” <https://www.newsmax.com/ronpaul/government-rights-parents-british>).

Leggi tutto

CHE PAURA, POVERO SOLE!

Certo che gli anglosassoni (e le anglosassoni), quando sono ben manipolati, sono davvero formidabili. Tirano pugni perfino al sole.

Chissà che paura avrà il sole (unico responsabile dei cambiamenti climatici come sa qualunque scienziato serio), a vedere questi scalmanati, e soprattutto queste scalmanate!

Leggi tutto

LA GRETINA

DOMANDINA

Se la gretina fosse stata il Italia, cosa avrebbero pensato di lei gli studenti portati in piazza a far festa e a fingere di sapere che c’entrava in qualche modo il clima?

Avrebbero pensato: “Quella racchia con le trecce che porta pure sfiga…”

Leggi tutto

LOGOS, POESIA E MUSICA

Ogni letteratura nazionale ha i suoi punti di forza, Semplificando al massimo e con una enorme dose di soggettività si potrebbe dire che la letteratura italiana ha più di un punto di forza, nella poesia, nel teatro, nella narrativa. Lo stesso vale per la letteratura inglese che tocca nel teatro vette irraggiungibili, come pure nella narrativa. In Francia la narrativa ha un’importanza straordinaria. Nell’area nederlandofona (Olanda e Fiandre), poesia e teatro raggiungono vette di tutto rispetto. In Germania quella che emerge in primo piano è la poesia, una poesia grandissima.

Leggi tutto

IL DIAVOLO ARTURO

IL DIAVOLO ARTURO

Secondo il dotto parere del boss della ghenga gesuitica Arturo Sosa, il diavolo non esiste, è una figura simbolica, un’invenzione dell’uomo per esprimere il male. In questo, come in tutti gli inganni, si nasconde un piccolissimo grano di verità: è vero che l’uomo, confinato nelle tenebre della terra, costretto a vedere le cose solo attraverso uno specchio, si fa un’idea del demonio partendo dall’esperienza del male, ma ciò non significa affatto che con quest’idea sia tutto finito e che il diavolo non esista.

Leggi tutto

PIÙ CARITÀ E MENO SCIENZA FAREBBERO COMPRENDERE MEGLIO MARIA VALTORTA

Emilio Biagini

A PROPOSITO DI PROVE SCIENTIFICHE

DELLE VISIONI DI MARIA VALTORTA

Le prove scientifiche, nel caso di Maria Valtorta, sono ormai talmente schiaccianti che nuove prove non aggiungerebbero nulla alla credibilità dell’Opera. Inoltre, l’esattezza delle descrizioni non dimostra affatto che l’origine sia divina; potrebbe infatti trattarsi di opera diabolica. Il diavolo, astutissimo nell’ingannare e nel portare fuori strada i laici e specialmente i consacrati troppo infatuati della scienza, potrebbe aver dato visioni esatte, aggiungendovi naturalmente qualche piccola eresia nascosta, come veleno in un bicchiere di vino.

Leggi tutto

IL DOMINIO AMERICANO SUL MONDO -3ª puntata

Emilio Biagini

IL DOMINIO AMERICANO SUL MONDO
“Libertà”, “democrazia”, guerre, massacri, usura

V

L’ascesa a superpotenza

Forti della loro lunga esperienza nel portare la pace (eterna) nelle Americhe ed oltremare, gli Usa, per bocca del presidente Woodrow Wilson, in un discorso pronunciato l’8 gennaio 1918 davanti al Senato, si impancarono a consiglieri morali sul modo di mantenere la pace. Furono questi i famosi “quattordici punti” che si possono sintetizzare come segue: “pace senza vincitori”, “eguaglianza delle nazioni”, “autogoverno dei popoli”, “riduzione degli armamenti”, “libertà dei mari”. Tutte belle chiacchiere che non fermarono l’avidità dei finanzieri americani decisi a recuperare al più presto possibile i propri crediti, da cui derivò una “pace” punitiva che impose alla Germania mostruose riparazioni di guerra e il saccheggio dei preziosi brevetti tecnologici che questa deteneva: ciò sabotò spietatamente la fragile democrazia della Repubblica di Weimar, aprendo la strada all’avvento di Hitler.

Leggi tutto

IL DOMINIO AMERICANO SUL MONDO -2ª puntata

Emilio Biagini

IL DOMINIO AMERICANO SUL MONDO
“Libertà”, “democrazia”, guerre, massacri, usura

III

Un governo nazionale

Le tredici colonie insediate sulla costa atlantica, ormai divenute stati, erano diverse per economia, grado di sviluppo e interessi, ma la comune esperienza della lotta per l’indipendenza e la necessità di affrontare problemi comuni portarono dapprima a formare una confederazione, poi prevalse, nel 1788, una più stretta unione federale, il cui primo presidente fu il generale George Washington, ovviamente massone del massimo livello. La prima capitale fu New York, poi Philadelphia, fino a che venne appositamente fondata la capitale definitiva, Washington, nel distretto di Columbia, ritagliato nel 1801 da una zona di confine tra Maryland e Virginia.

Leggi tutto

IL DOMINIO AMERICANO SUL MONDO -1ª puntata

Emilio Biagini

IL DOMINIO AMERICANO SUL MONDO
“Libertà”, “democrazia”, guerre, massacri, usura

I

L’epoca coloniale

La colonizzazione del Nordamerica si compì con una massiccia ondata migratoria dall’Europa centro-settentrionale nei secc. XVII e XVIII. L’imperialismo britannico si assicurò la supremazia sugli immensi territori del continente e la lingua inglese finì per imporvisi. Nel nuovo ambiente, nessuna delle varie popolazioni europee immigrate riuscì a mantenere completamente intatta la propria cultura, finendo per amalgamarsi, fino ad un certo punto, nel cosiddetto “crogiolo” (melting pot). In realtà la fusione fu tutt’altro che completa e diede luogo a distinte unità culturali e regionali (Zelinsky 1973).

Leggi tutto

(Pagina 1 di 142)

© I TRIGOTTI & Tutti i diritti riservati & C.F. BGNMLE41D04D969T & Privacy Policy & Informativa Cookies & Credits dpsonline*

suscipit ut fringilla dictum elit. consequat. ipsum et, eget ut diam