•  
  •  
  •  
  •  

  

COM’È AVVENUTA LA REDENZIONE?

L’erudito predicatore – Per salvarci, Gesù, si è fatto diavolo. Ma non preoccupiamoci dell’aldilà, perché la anime cattive si dissolvono, e gli unici problemi sono l’ambiente, la salvezza dei bacherozzi, il riscaldamento globale e l’accoglienza ai migranti.

 

 

IL GIUDIZIO

L’erudito predicatore – Non bisogna pensare a quello lassù come a un giudice, ma come a un amico che ci aspetta a braccia aperte. Tanto l’inferno o non c’è o è vuoto.

 

LA CANANEA IN CATTEDRA

La Cananea. – Ma Gesù, cosa credi? Aspetta che ti insegno io che i cani hanno diritto di mangiare quello che cade dalla tavola dei padroni, e quindi guarisci subito mia figlia, altrimenti ti denuncio per discriminazione xenofoba.

Il Redentore. – Ah sì, non ci avevo proprio pensato. In effetti devo venire per tutti e non solo per quei disgraziati di miei correligionari. Grazie al tuo insegnamento ho imparato come dev’essere la mia missione: accogliere tutti, specie i migranti. Prima non ne avevo idea.

I PANI E I PESCI

I discepoli – Maestro, mandiamo via tutta questa folla perché si possa comprare da mangiare nei villaggi vicini.

Il Redentore – No, date voi stessi da mangiare.

I discepoli – Ma abbiamo solo cinque pani e due pesci.

Il Redentore – Cominciate a distribuire, così si attiva il buon esempio della condivisione fraterna.

Un discepolo zelante (Giuda Iscariota) – Ehi tu, con quello zainetto, abbiamo ben visto che hai ancora due tramezzini da condividere.

Commento dell’erudito predicatore – Ecco, vedete, niente moltiplicazione perché sarebbe contro la legge di conservazione della massa, ma la condivisione è il vero miracolo. Si suggerisce, se per caso in punto di morte (l’abolizione di ogni riferimento alla morte non è purtroppo riuscita ad eliminare la morte stessa), di raccomandare l’anima alla legge di conservazione della massa.

 

SODOMA E GOMORRA

Commento dell’erudito predicatore – Gli abitanti di Sodoma e Gomorra non avevano ben assimilato il precetto dell’accoglienza indiscriminata, ed è per questo peccato che ricevettero una pioggia di zolfo infuocato ad ammonimento dei futuri sovranisti sgranarosari. E poi chi sono io per giudicare?

I FLAGELLI DIVINI

Commento dell’erudito predicatore – Ho chiesto al Signore che faccia cessare l’epidemia. Ma al Signore piace quando si litiga con Lui. Dobbiamo ritrovare la concretezza delle piccole cose, siamo troppo isolati gli uni dagli altri, non pensiamo abbastanza all’ambiente e ai migranti. I nostri comportamenti influiscono sempre sulla vita degli altri.Chi non paga le tasse non commette solo un reato, ma un delitto: se mancano posti letto e respiratori è anche colpa sua.

 

DOMANDINA: Chissà come mai piazza san Pietro è sempre vuota e l’otto per mille è a picco?


  •  
  •  
  •  
  •