•  
  •  
  •  
  •  

SATANISMO E ANARCHIA MORALE

 Minimo comun denominatore delle sette è il satanismo, con veri e propri sacrifici umani, riti satanici, messe nere: quello che in passato l’Inquisizione cattolica reprimeva con severità implacabile, e che oggi dilaga laicisticamente e democraticamente senza controllo, solo di quando in quando registrate dai giornali e da rari studiosi, come Giuseppe Cosco (1997). Membri delle massime organizzazioni mondiali impegnate nella “battaglia ecologista” per “salvare il mondo”, quelle stesse a cui gli Stati sovrani stanno svendendo la sovranità che hanno avuto in custodia dai loro popoli, dietro la maschera degli “interventi umanitari”, trafficano in organi umani strappati ai poveri del Terzo Mondo e creano reti di pedofili dove si vendono, come “merce” da consumare atrocemente, corpi di bambini.

Che vergogna essere governati da esseri simili, e di fronte a tutto il resto del mondo, ciò che ha permesso, al presidente russo Vladimir Putin di affermare pubblicamente, il 19 luglio 2019, che l’ Occidente è controllato da pedofili satanici (malaalde.blogspot.com/2019/07/vladimir-putin-loccidente.html). A queste stesse alleanze gli Stati sovrani stanno svendendo la sovranità che hanno avuto in custodia dai loro popoli, dietro la maschera degli “interventi umanitari”, con l’approvazione del Vaticano che vuole “ponti, non muri” e ha sostituito il terrore dello zolfo infernale con quello dell’anidride carbonica.

In certi paesi reti pedofile e ambienti governativi addirittura coincidono e certe alleanze politiche sono saldate dalla partecipazione a comuni, occulte aberrazioni sessuali. Qualche esempio? Il Corriere della Sera (28/7/1990) riporta: “Orrore a Londra dopo la scoperta di un mercato di pellicole per pedofili con riprese dal vero. (…) Scotland Yard teme che almeno venti bambini, scomparsi senza lasciare traccia negli ultimi sei anni abbiano fatto una fine orribile. Una squadra speciale è stata formata per indagare nel lurido mercato dei video pornografici snuff destinati a pedofili sadici. La parola snuff in gergo significa ‘morire, spegnersi’ e in questi video le piccole vittime sono riprese dalle telecamere mentre sono torturate e uccise dopo aver subìto violenze sessuali. La polizia è convinta che almeno sei bambini siano morti in questo modo a Londra e nella contea del Kent. L’Inghilterra ha appreso con orrore che in seno alla società circolano mostri pronti a filmare i tormenti, l’agonìa e la morte di bambini per soddisfare il piacere perverso di tanti altri (estremamente danarosi) mostri pronti a pagare dieci milioni per una copia del film”.

Per una più ampia prospettiva su queste orrende realtà sarà bene consultare l’opera Riti e crimini del satanismo del Prof. Del Re (1994) dell’università di Camerino. Ovviamente, simili mostruosità sono tutt’altro che esclusive dei paesi di lingua inglese. Tutto il mondo ne è invaso: numerosi gravissimi casi sono apparsi di recente nella stampa quotidiana riguardo all’India e a vari paesi dell’Africa nera, in parallelo al dilagare nei medesimi paesi delle persecuzioni contro i missionari cattolici e i convertiti locali. Culti tribali, neopaganesimo, adorazione della natura (profondamente sovversiva di tutti i valori religiosi e morali), satanismo e il veleno della gnosi, che pretende di “liberare” l’uomo da ogni limite, il “libero esame” protestante, hanno segnato la strada al dilagare di simili orrori in culture lontane l’una dall’altra. Attraverso un’intensa secolarizzazione e sfrenate elucubrazioni ideologiche, certi sedicenti cattolici hanno superato i maestri protestanti, fingendo ipocritamente d’inseguire il mito del “Cattolicesimo adulto”.

BIBLIOGRAFIA

COSCO G. (1997) Politica, magia e satanismo, Udine, Edizioni Segno (con Saggio introduttivo di Maurizio Blondet)

DEL RE M.C. (1994) Riti e crimini del satanismo, Pubblicazioni della Facoltà di Giurisprudenza, Università di Camerino, Napoli, Jovene Editore


  •  
  •  
  •  
  •