•  
  •  
  •  
  •  

Ecco un diabolico capolavoro del mondialismo dei sinistri figuri come Bill Gates, George Soros, i Rockefeller, i Rothschild, Zuckerberg, ecc.

Il Coronavirus 19 è un virus artificiale prodotto in Francia dall’Istituto Pasteur di Parigi, sotto la guida del dottor Frédéric Tangy, a partire dal virus naturale SarsCov, mediante manipolazioni multiple, e i risultati sono stati debitamente brevettati. Il primo virus artificiale della serie, SarsCov-1 è stato ottenuto nel 2003 all’ospedale francese di Hanoi (brevetti EP 1696829 B1, US o12 8224 A1), il secondo, SarsCov-2 è stato ottenuto all’Istituto Pasteur nel 2011 partendo dal precedente e brevettato US 8243718 B2. Il SarsCov-19 è il risultato della manipolazione del precedente (brevetto richiesto nel 2019, data di pubblicazione internazionale attesa per il 2021). I francesi hanno poi disseminato il Covid-19 a Wuhan. Quando i cinesi protestano che non è un virus cinese, hanno ragione.

Frattanto, già dal 2010, i Rockefeller (quelli della loggia satanica 666 di New York, tanto per intenderci) avevano già avviato studi sul controllo dittatoriale della popolazione mediante allarmi epidemici provocati.

Bill Gates ha brevettato il suo vaccino in tutto il mondo già il 26 marzo 2020. Con il vaccino saranno iniettate nanoparticelle che comunicheranno con il cellulare. Anche distruggendo il nostro cellulare saremo localizzati da qualunque altro cellulare si trovi nei paraggi.

Nel vaccino sono contenuti germi dell’Aids, della malaria, più sequenze DNA e proteiche di cui non è stata ancora spiegata la presenza e l’azione, e inoltre nanoparticelle che permetteranno, mediante il 5G (brevetto Microsoft PCT/US/2019/038084), un controllo definitivo delle persone vaccinate, infine conservanti Timerosal, formaldeide e antibiotici. Subito non vi succederà nulla e non ve ne accorgerete nemmeno. Mesi o anni dopo i poteri forti potranno farvi crepare di Aids, malaria o altro, a piacimento.

Se questo sintetico resoconto su un crimine tanto mostruoso non vi convince, potete consultare il sito sottoindicato (prima che lo censurino):

http://verite-covid19.fr

 


  •  
  •  
  •  
  •