•  
  •  
  •  
  •  

“Mi dica, don Strapirio, cosa devo fare per non andare all’inferno?” “Macché inferno, l’inferno non esiste.”

“Ma don Strapirio, allora gli innocenti, quelli della strage, saranno in Paradiso insieme a Erode?” “Bisognerà pure che stiano da qualche parte, ammesso che siano esistiti.”

“Don Strapirio, quand’è che ci si deve pentire?” “Quando si sa qualcosa e si va alla polizia vuotare il sacco per avere una diminuzione di pena.” “Ma io volevo dire nel Sacramento della Confessione…” “Quale sacramento?”

“Don Strapirio, come mai alla sua Messa viene sempre meno gente?” “Taci, reprobo guitto provocatore.”

“Ma don Strapirio, metà dei suoi parrocchiani si sono fatti buddisti…” “Chi se ne frega? Meno lavoro per me, e tanto le religioni sono tutte uguali.”

“Ma don Strapirio, dove sta scritto nella Bibbia che tutte le religioni sono uguali?” “Non c’è mica scritto tutto nella Bibbia, cretino.”

“Ma don Strapirio, a cosa le serve questo grembiulino?” “Taci, cretino, devo andare in loggia, così mi fanno monsignore.” “Ma il vescovo lo sa?” “Il vescovo? Ma se è lui il Gran Maestro.”


  •  
  •  
  •  
  •